diluviodal 10 al5 settembre 2011 a Palazzo Farnese Piacenza
Diluvio e Rinascita
mostra personale di Alessandra Chiappini ed Ilaria Locati.

Questo titolo si riferisce al ciclo della vita della Terra, in cui inesorabilmente ogni cosa è coinvolta.

La catastrofe è solo apparente: in realtà non esiste distruzione, ma trasformazione, passaggi di stato della materia, poiché tutto si rigenera.

L’ Universo è un “tutto vivente”, fatto di energia che fluisce e di materia che si trasforma in continuazione.

Tutto si muove secondo il ritmo dell’Armonia Universale, e tutto funziona perfettamente.
Ad ogni diluvio segue sempre una rinascita, ad ogni genesi segue sempre un’erosione: cambiano gli ordini gerarchici, ma ogni cosa porta avanti la propria esistenza secondo un ciclo preciso, come le maree che si susseguono, le orbite planetarie che sono sempre le stesse, le stagioni che si ripetono, l’acqua che evapora per poi ridiventare liquida, una pianta che germoglia e si sviluppa per lasciare i suoi semi che perpetueranno il ciclo della vita.

La catastrofe apparente accade quando il ritmo di questa Armonia viene alterato. Ed è così che accadono quegli “eventi straordinari” come le grandi alluvioni, le distruzioni, le carestie o i disastri nucleari, “eventi straordinari” di cui l’uomo dà spesso false giustificazioni per conservare la sua maschera davanti alla natura, quella natura di cui fa parte al pari di ogni altra cosa nell’Universo.

Alessandra Chiappini & Ilaria Locati

 

 

 

 

 

 

 









Il presente sito si avvale di cookie necessari al funzionamento dello stesso ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, il Visitatore del sito acconsente all’uso dei cookie. Per saperne di più e/o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la pagina contenente la Privacy Policy.